per prolungare la bellezza di attimi vissuti in compagnia di un libro
Premio Strega 2022 con Fogola Fàgola

IL GRUPPO DEGLI AMICI FàGOLOSI DELLA DOMENICA – FASE 1

Quest’anno, per la prima volta, anche FOGOLA FàGOLA seguirà da molto vicino le vicende del Premio Strega 2022: il Gruppo degli amici fàgolosi della domenica è stato duramente selezionato e domenica 3 aprile siamo partiti per questa esperienza/sfida narrativa che ci porterà a leggere le 12 opere candidate al Premio e a scegliere il nostro personale vincitore 2022. A guidare il gruppo in questa impresa sarà la libraia Simona Rossi e la collaboratrice di Fogola Fàgola Cristiana Rubbio.

CONOSCIAMO IL GRUPPO E SCOPRIAMO “CHI DOVRA’ LEGGERE COSA”

Angela Anderlucci

Sono appassionata di viaggi, lingue e culture diverse, ma anche di storie che cambiano di volta in volta oggetto a seconda dei miei nuovi interessi. Sono curiosa e mi piace imparare cose nuove, ma devo ammetterlo, la costanza mi richiede uno sforzo non indifferente. Mi piace passeggiare e praticare yoga. Il mio approccio alla vita? È una scoperta continua.

Antonella Azzaloni

Laureata in Filosofia, attualmente svolgo la professione di consulente del lavoro, ho 61 anni, ho partecipato a diversi corsi di lettura con Luca Violini, ho partecipato a spettacoli di lettura in pubblico con Luca Violini.

Silvia Brazzoni

Mi presento con una poesia a ricalco (“Where I am from” di G.E.Lyon) che faccio svolgere di solito ai miei alunni nel laboratorio di lettura e scrittura. Vengo da un paesino tranquillo in collina dove tutto scorre con sorprendente normalità Vengo dai profumi della cucina di nonna Vengo da una famiglia amorevole Vengo dal rosso dei comizi in piazza, delle case del popolo e delle feste dell’unità. Vengo dai giochi all’aria aperta e ferite alle ginocchia. Vengo dalla pallavolo: attrice e spettatrice. Vengo da viaggi improvvisati Vengo da notti di concerti e dormite in auto Vengo da mattinate intense e serate di libri e aperitivi Vengo dall’autunno Vengo dalla passione per cani e gatti vengo dalla libertà e dall’anticonformismo.

Gianluca Caselunghe

Non so neanche io chi sono, ho fatto il classico per inerzia ma mi ricordo tutte le citazioni che possono descrivermi. I miei interessi possono essere riassunti con “humani nihil a me alienum puto” ossia tutto, dalla storia, alla filosofia, alla moda… Se mi fa scoprire cose nuove sull’essere umano, mi interessa. Il mio approccio alla vita? Vorrei dire qualcosa di intelligente, ma mi sento come un tronco sbattuto dalla corrente. Nel mio piccolo faccio mie le parole di Dickinson in “I shall not live in vain”.

Cinzia Ceccarelli

Sono una persona che ama osservare il mondo che la circonda e per questo amo fotografare come mi piace allo stesso modo leggere. Ci sono storie e persone nei libri: racconti nei quali mi immergo dove conosco e mi riconosco. Non voglio rovesciare il mondo ma abbracciarlo con serenità.

Katia Cozzoli

Ho 27 anni e sono una ragazza del sud con una storia un po’ esotica: vivo ad Ancona da 3 anni, ma prima ho vissuto a Kiev per 2, e in altri posti ad est per brevi periodi. Cosa ha spinto tutti questi cambiamenti? La mia voglia di studiare, viaggiare e trovare il lavoro che amo. Come avrete capito quindi ho un approccio alla vita molto dinamico: sono una persona curiosa e sempre pronta a nuove avventure. Mi piace tanto cantare, leggere e mangiare (vale??).

Andrea Cupido

Vivo la vita un libro alla volta. Lo scopo non è conoscere perché non credo che esista niente di così assoluto, piuttosto sono esperienze quindi scampoli selezionati dal nostro cuore e trasformati dal nostro animo. E mentre leggiamo queste esperienze filtrate, esse ci cambiamo e anche la stessa riga riletta è semplicemente una nuova esperienza.

Davide Di Liddo

Ho 28 anni e vivo ad Ancona da ormai 2 anni e mezzo. Sono nato a Trani in Puglia (una bellissima città che vi invito a visitare), nel 2019 dopo la laurea in economia e dopo tante candidature sono stato selezionato per lavorare come operatore doganale e armato di valige e tanta speranza mi sono trasferito nelle Marche una regione che di certo non mi fa sentire la nostalgia del mare e della bella gente. Ho diverse passioni e interessi, adoro la fotografia, la musica e tutto il modo dello sport (sono anche un buon lettore eh). Sono una persona che ama le sfide e le avventure soprattutto se condivise con un’ottima compagnia .

Alessandro Ferrillo

Ho 34 anni e sono uno psicologo, attualmente specializzando in psicoterapia psicoanalitica per infanzia e adolescenza. Le mie passioni più grandi sono la musica e la lettura, preferibilmente unite ai viaggi (credo non ci sia cosa più bella di un viaggio zaino in spalla con in mano un libro ambientato nel luogo in cui si è in quel momento. Ricordo ancora il mio viaggio in solitaria nelle capitali Baltiche sdraiato sul divano di una pagoda a Riga con un tè, una fetta di torta mentre leggevo “Anime Baltiche” davanti ad un fiume ghiacciato, circondato da gente del luogo: meraviglia!). Impazzisco per Lisbona e il Nord Europa (ps. jeg lærer norsk), due “poli” opposti che, pur nella loro diversità, mi rispecchiano completamente, un po’ come il caramello salato: all’apparenza potrebbe sembrare un controsenso ma quando lo assaggi non puoi più farne a meno (parlo per esperienza personale, e le vostre cioccolate ne sono un esempio)!

Valentina Fiorani

Curiosa, ex timida che cerca di mettersi in gioco in posti nuovi, con persone nuove, in nuove esperienze , faccio le cose che non so fare per imparare (cercando di non avere paura) lettrice, mi piace condividere e chiacchierare. Credo nel concetto di bello, di condivisione e contaminazione. Amo le passeggiate nei boschi.

Michela Foglia

Avvocato e appassionata lettrice prima ancora di imparare a leggere. Innamorata dei viaggi, della poesia e di tutte le cose belle che ci circondano. Ama andare alla scoperta di quello che ancora non conosce e condividerlo con amici e conoscenti per diffondere positività e amore per la bellezza.

Simona Foglia

Sono un’insegnante di lingua e cultura italiana presso l’istituto Inlingua di Ancona, amo leggere da quando ho imparato a farlo e, prima della pandemia, ero la responsabile del gruppo di lettura “Liberi di leggere” di Macerata, cittadina in cui vivo. Il gruppo, dedicato alla narrativa indipendente italiana, organizzava incontri con gli autori e discussioni collettive. Da quest’anno, sto inoltre frequentando la magistrale in Filologia moderna presso l’Università per Stranieri di Perugia, indirizzo “Insegnamento dell’italiano a stranieri” per ampliare le mie prospettive e per non interrompere i miei studi. Mi considero un’attenta lettrice ed osservatrice ed amo la bellezza, in ogni sua forma ed espressione!

Alessia Freddo

La mia passione è il turismo, se potessi sarei sempre in viaggio per conoscere nuovi paesi, persone, culture, cibo e tradizioni, storia e usanze locali. Quando non posso viaggiare, leggo o guardo fotografie di luoghi che sogno di visitare un giorno. Sono attirata da tutto ciò che riproduce, anche solo parzialmente, cartine geografiche.

Fabiola Fuggetti

Sono una lettrice appassionata. Dedico il mio tempo libero principalmente a questo passatempo perché lo trovo perfetto per scaricare lo stress. Mi concedo la lettura di un solo libro alla volta se si tratta di un giallo o di narrativa, ma leggo anche saggi e biografie. Non amo gli audiolibri, perché il fascino del libro cartaceo per me è imbattibile. Sono una donna che lavora in proprio e ho un figlio di quasi 8 anni che mi accompagna in libreria ogni settimana per scegliere insieme i libri da leggere prima di dormire.

Annalisa Giulietti

Fin da piccolina (non che ora sia grande, solo un po’ più grande, ecco) ho sempre portato avanti contemporaneamente le mie due più grandi passioni: i libri (cartacei, tanti, tantissimi, sempre di più!) e il pianoforte, quell’ingombrante “mostro” nero che ho iniziato a suonare a sette anni e non ho più voluto lasciare. Ben presto i due interessi si sono trasformati in due corsi di studio e poi lavori paralleli, pianista e insegnante di lettere al liceo, che hanno però in comune l’insegnamento e lo scambio di opinioni, di bellezza ed emozioni, con tutti coloro che incontro sulla mia strada. Ogni giorno mi auguro di trovare e riuscire a trasmettere non solo delle conoscenze, ma quella “passione ribelle” per la vita e soprattutto per la cultura che, come diceva Paolo Volponi, serve a tutti noi per la nostra coscienza e per essere in grado di capire, e leggere, il mondo.

Diana Loreti

Ho 30 anni e mi occupo di traduzioni. Amo le lingue, mi piace scoprire ciò che le accomuna e ciò che le rende uniche, e sono altrettanto curiosa rispetto alle culture in tutti i loro aspetti. Mi interessa molto tutto ciò che è diverso e lontano da me come fonte inesauribile di ricchezza e conoscenza. Va da sé che un’altra mia grande passione è viaggiare, e in questi ultimi tempi in cui è stato difficile, i libri sono stati gli aerei, i treni e le navi che non ho potuto prendere – pur lavorando con le parole tutto il giorno, la sera ho sempre bisogno di altre parole, che mi raccontino quello che non so e mi portino dove non sono mai stata. Dopo diverso tempo passato in giro per l’Italia e all’estero, da qualche anno sono tornata stabilmente ad Ancona, città che a volte mi è capitato di sentire stretta, ma che negli ultimi tempi mi sembra sempre più attiva. Cerco di partecipare a questo nuovo fermento, impegnandomi in iniziative per preservare l’ambiente, salvaguardare la cultura, e sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli e progetti interessanti a cui poter contribuire. Quando ho tempo faccio yoga, per rigenerare energia e buon umore.

Paola Penna

Sono diplomata ragioniere programmatore, lavoro come impiegata part-time ho 2 figli adolescenti, purtroppo ho perso mio marito lo scorso anno. Amo lo sport ma non posso definirmi un’atleta, faccio ginnastica 2/3 volte a settimana, amo la natura e per me è importantissimo rispettare l’ambiente, le persone e gli animali. Mi piace molto ascoltare musica, andare al cinema e a teatro. Ho uno spiccato senso civico. Con il gruppo di lettura ZAV ho osato delle letture che da sola non avrei mai intrapreso. Credo che nella vita ci sia sempre da imparare, che le differenze ci possano arricchire e non si debba mai dare nulla per scontato.

Fabio Perini

Ho 53 anni, e sono cresciuto in una casa sempre piena di libri, fumetti, riviste, quotidiani. Nessuno dei miei familiari mi ha però incoraggiato a leggere, è stata per me una cosa naturale, che è venuta da sé.

Mi sono appassionato da adolescente ai classici, per poi passare ai saggi, quindi ai thriller, ed infine a gialli e noir, soprattutto italiani. Ovviamente non disdegno letture di vario genere che mi vengono ogni tanto consigliate dalla mia libraria preferita..!!! Ho aderito con entusiasmo all’iniziativa sul Premio Strega per vari motivi. Prima di tutto mi sembra giusto sostenere (come nel mio piccolo cerco di fare sempre con il commercio cittadino) la mia libreria di fiducia, poi ho colto l’occasione di mettermi un pò in gioco, visto che non ho fatto mai parte di gruppi di lettura. Ultimo ma non ultimo devo ammettere di aver sempre snobbato il Premio Strega, e per curiosità mi sono andato a spulciare le ultime edizioni. L’ultimo libro vincitore che ho letto risale al 2010, Antonio Pennacchi con Canale Mussolini, ed in cinquina nel 2012 Il silenzio dell’onda di Carofiglio. Insomma, forse era ora di allargare un poco gli orizzonti.

Elena Pigliacampo

Dal 2005 al 2018 ho lavorato come animatrice alla lettura collaborando con librerie, biblioteche,scuole. Nel 2018 ho pubblicato con Clementoni due albi illustrati dal titolo “E un giorno arrivi tu” e “Nella pancia del coccodrillo”. Al momento sono maestra montessoriana ( questa cosa mi fa un sacco ridere ) e improvvisatrice teatrale ( in realtà voglio fare l’attrice da grande!)I libri restano la cosa più meravigliosa di sempre per me.

Marco Sandroni

Impiegato, 40 anni, consulente del lavoro, per professione devo essere sempre ligio alle regole e matematico, ma non è tutto lì. Di natura curioso, fuori dall’ufficio mi piace scoprire ed approfondire, viaggiare (quando si può) e conoscere posti, culture e pensieri. Tra i miei principali interessi ci sono la lettura, l’arte ed il mare, praticamente quello che mi aiuta ad aprire la mente al nuovo, alla conoscenza e mi rilassa.

Caterina Scagnoli

Sono una lettrice senza tregua, una ginecologa frustrata e una scopritrice di talenti…..iniziai a leggere Harry Potter quando nessuno lo conosceva e divenne poi un fenomeno mondiale. Amo spaziare in ogni genere letterario…..tranne il romanzo storico….non ho mai abbandonato un libro a metà ….tranne il tamburo di latta di Gunter Grass. Senza la lettura che ne sarebbe dei nostri sogni?

Emilio Toffano

Sono veneto MA vivo da 20 anni nelle marche (da poco tornato ad AN). Sono enologo MA lavoro in un’azienda farmaceutica. Nel tempo libero sono un clown dottore (ad Ancona e PS Elpidio) MA forse non faccio ridere. A tempo perso gestisco anche l’azienda agricola di famiglia in Veneto. Mi piace molto leggere, andare al cinema anche se mi addormento, lo stilton, il barolo, perdere tempo alla playstation, recitare nel teatro di improvvisazione. Ho fatto anche il cammino di Santiago, 2 volte (e niente non è).

VERSO LA FASE 2

Il secondo incontro è previsto per il 6 maggio. Durante questo periodo il Gruppo dovrà leggere il primo libro assegnato dalla sorte e redigere una scheda di valutazione che consentirà al Gruppo di scegliere la cinquina finalista.

RIUSCIRA’ IL GRUPPO A CENTRARE LA CINQUINA UFFICIALE?

Scatto dal nostro primo incontro